Thailandia: la terra del sorriso

Thailandia: la terra del sorriso

Paese ricco di bellezze naturali incomparabili: il silenzio dei templi, il valore storico-artistico dei siti archeologici e l’ospitalità della popolazione. E’ culla di una civiltà e di una cultura, di una religiosità e di una filosofia della vita semplici ma sempre sicure e positive; questo spiega come mai del popolo Thai si dica che sia un popolo che sa soltanto sorridere.

Sanphet Prasat Palace, Ancient City, Bangkok, Thailand

Dalle spiagge bianche di Phuket e Koh Samui ai templi buddisti di Chiang Mai e Lampang, dai sontuosi parchi nazionali ai suggestivi siti archeologici, dalle culture più tradizionali sino al fascino postmoderno di Bangkok, metropoli multiculturale in continua trasformazione. Un viaggio in Thailandia offre molte possibilità. Bangkok è traffico, rumore e smog, ma è anche una città incredibilmente vitale che offre un’infinità di eccellenti bar, ristoranti, discoteche, sale cinematografiche, teatri e manifestazioni culturali di livello internazionale. E inoltre templi buddisti e gallerie di arte contemporanea, incontri di boxe thailandese e pub heavy metal. Qui, oltre gli alberghi di lusso e i ristoranti di classe e aldilà degli edifici moderni e dei grandi centri commerciali, si nascondono meraviglie storico-artistiche di templi buddisti e di musei.

floating-market-hd10   Bo-Phut

Serenità d’animo, fierezza del proprio passato e fiducia totale nel proprio avvenire si accompagnano a un altro elemento essenziale del carattere dei Thailandesi: la fedeltà alla religione buddhista, che non è un atto esteriore e formale, ma proviene da un convincimento profondo che permea tutta la vita privata e pubblica dei cittadini. L’anno dei Thailandesi è tutto costellato di solenni cerimonie religiose, che spesso sono associate a pratiche del tutto superstiziose, ma che denotano un’adesione totale dell’animo popolare alle sue tradizioni.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *